Home page  
Visualizzazione New


  • Visualizza tutte le news


    Passaggi a Nord Ovest  (986 Click)
    La memoria di un territorio raccontata a giovani protagonisti. Verbano Cusio Ossola
    16/10/2009
    Movie&Sport
    Tradizioni
     

    PASSAGGI A NORD OVEST

             LA MEMORIA DI UN TERRITORIO RACCONTATA A GIOVANI PROTAGONISTI

    Rassegna CINEMA 

    Dal 22 ottobre 2009 al 26 febbraio 2010

    Provincia del Verbano Cusio Ossola

    Ogni luogo ha una storia da raccontare: mettersi in ascolto di questa storia è il modo migliore per imparare a conoscerlo.

    Questo il presupposto di PASSAGGI A NORD OVEST - LA MEMORIA DI UN TERRITORIO RACCONTATA A GIOVANI PROTAGONISTI, la nuova rassegna di cinema e teatro promossa dall'Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia del VCO - Verbano Cusio Ossola, che dal 22 ottobre 2009 al 26 febbraio 2010 presenter࠵n ricco calendario di iniziative sparse nel territorio del Verbano Cusio Ossola.

    Un articolato programma di laboratori, proiezioni, incontri e spettacoli teatrali che ha l?obiettivo di coinvolgere e avvicinare i giovani alle storie, piccole e grandi, che sono la filigrana di un'identità territoriale da conoscere e custodire. Non solo. PASSAGGI A NORD OVEST rimanda all?idea del contatto, delle interpolazioni tra diverse realt࠳pazio-temporali.

    PASSAGGI A NORD OVEST - CINEMA

    A cura di Modulo LEM, l’associazione ideatrice e organizzatrice degli Incontri Cinematografici di Stresa, uno sguardo inedito sul territorio fra Milano e Torino, visto attraverso la lente dei generi del cinema popolare italiano, il poliziesco, il noir e l’horror.

    In programma sei pellicole di culto degli anni ’70, che gettano luce su una delle stagioni più vitali della cinematografia nazionale che ha saputo riflettere gli umori e le paure dell’Italia post ’68.

    Le proiezioni, a ingresso gratuito, partono il 2 novembre (ore 21.00, Titty Twister – Valdossola) con un omaggio a Dario Argento, Il gatto a nove code (1971) secondo capitolo della Trilogia degli animali che contribuì a consolidare la fama di Argento, affermandolo come uno dei maggiori esperti del genere horror in Italia. Precede la proiezione l’incontro con lo sceneggiatore e soggettista del film Dardano Sacchetti. Il 6 novembre (ore 21.00, Distretto dei Laghi – Stresa) è la volta di Hanno cambiato faccia (1971), splendido horror fanta-politico, opera prima di Corrado Farina che il pubblico potrà incontrare con Davide Pulici, vice direttore di Nocturno, in apertura di serata. Si prosegue il 19 novembre (O’Connors – Verbania Intra) con Milano Calibro 9 (1972) interessante poliziesco a tinte noir diretto magistralmente da un ispirato Fernando Di Leo, che qui firma il suo lavoro più celebre; la pellicola è presentata da Davide Pulici. Il 5 dicembre (ore 21.00, Palazzina Liberty – Stresa) un altro poliziesco doc, Quelli della calibro 38 (1976) di Massimo Dallamano, un moderno western urbano con molta azione, brutali scontri a fuoco e inseguimenti mozzafiato; mentre il 19 dicembre (ore 21.00, Palazzina Liberty – Stresa) in programma Mark il poliziotto (1975) film di Stelvio Massi dove curiosamente compare con una parte marginale Giorgio Albertazzi. Chiude la rassegna l’11 gennaio (ore 21.00, Titty Twister – Valdossola) Liberi armati pericolosi (1976), film trasposto efficacemente da Fernando Di Leo da un racconto di Scerbanenco e diretto da Romolo Guerrieri, nel quale l'atmosfera noir si mescola con un’azione marcata e una forte dose di ironia.

    La rassegna cinematografica di Passaggi a Nord Ovest s’inaugura con una festa in stile ‘vintage’ al Pub O’Connors di Verbania il 30 ottobre (ore 23); mentre si chiude con un gruppo musicale a sorpresa al Camelot Pub di Stresa il 15 gennaio (ore 23).

     

     

    PASSAGGI A NORD OVEST - TEATRO

     

    La rassegna realizzata grazie alla compagnia teatrale di Verbania Lampi sul Teatro, propone innanzitutto un laboratorio di quattro mesi (da novembre 2009 a febbraio 2010) per giovani dai 16 ai 26 anni, dedicato all’apprendimento di alcune tecniche di teatro narrativo e alla successiva messa in scena di una storia legata al territorio. Il laboratorio è gratuito e non richiede alcuna conoscenza teatrale; per iscriversi e avere maggiori informazioni basta inviare una email, indicando i propri dati, all’indirizzo: info@lampisulteatro.com.

     

    Il cartellone teatrale si apre con tre appuntamenti dedicati al racconto in parole e per immagini di ‘storie di vita’ e di eventi sportivi appartenenti alla memoria collettiva del VCO narrati dagli stessi protagonisti: il 22 ottobre (ore 21.15, Pub Estremadura – Verbania Suna) la verbanese Elisa Manca, voce ufficiale della Radio Svizzera in lingua italiana, si svela alla giornalista radiofonica Fabiana Viola; il 13 novembre (ore 21.15, Teatro Galletti – Domodossola) la storia del rally delle Valli Ossolane è raccontata dai suoi protagonisti Piero Longhi, Franco Uzzeni, Adriano Decè e Donato Cataldo insieme al giornalista de La Stampa Vincenzo Amato; il 2 dicembre (ore 21, Teatro Comunale - Ornavasso) i grandi campioni del ciclismo della provincia del VCO, Paolo Longhi Borghini, Gianpaolo Cheula, Marco Dalla Vedova, Germano Barale, Florido Barale e Germano Zanazzi, si raccontano a Marco Pastonesi, giornalista della Gazzetta dello Sport.

     

    Per finire, tre spettacoli legati al tema della memoria e del vissuto giovanile, di ieri e di oggi. Il 12 dicembre (ore 22, Teatro Galletti – Domodossola) la compagnia Ultima Frontiera Otto presenta LA MATEMATICA DEL SILENZIO un’ipotesi inconsueta sul trionfo e sull’ombra di Giovanna D’Arco; il 3 febbraio (ore 21, Teatro Sociale – Omegna) è la volta degli SULUTUMANa band comasca che si allaccia alla tradizione della musica popolare e dei cantautori, che per l’occasione racconterà attraverso le proprie canzoni storie di vita, di morte e di guerra. Infine il 26 febbraio (ore 21, Auditorium Carmine – Cannero Riviera) da un testo di Monica Bonetto e per la regia di Massimiliano Giacometti, con la straordinaria partecipazione di Beppe Rizzo, GLI OCCHI DI LEONILDA, drammaturgia ispirata alla storia vera di Leonilda Prato, fotografa ambulante nata a Pamparato (CN) nella seconda metà dell’Ottocento, che giovanissima contro il volere di tutti, decide di trascorrere la sua vita a fianco di Leopoldo, musico ambulante, con il quale viaggerà attraverso il Piemonte, la Lombardia e la Svizzera.

     

     

     

     

     

    La rassegna PASSAGGI A NORD OVEST - LA MEMORIA DI UN TERRITORIO RACCONTATA A GIOVANI PROTAGONISTI è organizzata dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia del VCO - Verbano Cusio Ossola, in collaborazione con l’Associazione Modulo LEM, la compagnia Lampi sul Teatro e la Regione Piemonte.

     

     




     
    294 Voti (Vota questa news )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questa News



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0