Home page  
Visualizzazione New


  • Visualizza tutte le news


    Slow Folk  (978 Click)
    Cultura popolare; cibo e mucisa. 28, 29, 30 agosto 2009 a Scandicci e Sesto San Giovanni.
    24/08/2009
    Di_Vit
    Futuro
     

    Slow Folk
    28, 29, 30 agosto 2009


    Il progetto Slow Folk nasce dall'idea di sviluppare una rete che unisca la difesa del cibo buono, pulito e giusto alla difesa della cultura popolare, intesa come difesa delle diversità sociali economiche e culturali che caratterizzano i popoli del mondo; una rete che unisca la musica popolare e la convivialità da sempre legate nella tradizione contadina e popolare.

    Per salvaguardare economie diverse, prime fra tutte quelle agricole e alimentari, al fine di garantire l'autonomia dei popoli e un
    sapiente e   diversificato utilizzo delle risorse della terra, è necessario salvaguardare le diverse identità culturali che quelle economie hanno alimentato.

    Tre anni fa Slow Food Scandicci, in collaborazione con l'Istituto Ernesto de Martino, elaborò questo progetto, riprendendolo dalle sollecitazioni contenute in "Visioni e progetti", manifesto  del 6° Congresso Slow Food Italia.

    Con Ivan Della Mea, allora presidente dell'Istituto Ernesto de Martino, scomparso in questi giorni, elaborammo un programma che vedeva Scandicci e Sesto come luoghi in cui a un convegno si affiancassero giornate di  musica, cucina, campagna e altro ancora.

    La mancanza di fondi ci fece abbandonare il progetto.

    Lo riprendiamo ora perché sia il punto di partenza di un percorso che porti all'elaborazione di un Manifesto in cui la difesa del cibo buono, pulito e giusto si unisca alla difesa della cultura popolare.

    Questa, spesso misconosciuta, è una cultura a tutto tondo nella quale l'oralità dei canti (di lavoro, di festa, di protesta sociale) e dei riti (propiziatori, i maggi, le passioni...) e delle fabulazioni (filastrocche, leggende, conte...) ha lo stesso segno e la  medesima importanza delle colture della terra e delle bestie e della cucina.


    Questo è il senso di *Slow Folk: nostra patria è il mondo intero*, perché la cultura di tradizione orale non ha frontiere.



    DALLA COMUNITA' A TERRA MADRE
    NOSTRA PATRIA E' IL MONDO INTERO



    Venerdì 28 agosto
    Sesto Fiorentino
    Villa S. Lorenzo, via degli Scardassieri 47


    Ore 18,00
    Presentazione di SlowFolk Toscana - Suoni di Terra Madre
    - Saluto di Gianni Gianassi, Sindaco di Sesto Fiorentino
    - Introduzione di Stefano Arrighetti, Presidente dell'Istituto
    Ernesto de Martino
    - Interventi di Gianni Tamino, Università di Padova; Antonio Damasco,
    Direttore artistico del Festival Oralità Popolare - Torino; Marco
    Magistrali, Associazione La Leggera; Raffaele Pinelli, Consulente
    artistico di Slow Food Italia; Francesco Guccini, Cantautore e
    scrittore; Enzo Brogi, Consigliere regionale Toscana, promotore della
    legge regionale sulla musica
    - Conclude Carlo Petrini, Presidente di Slow Food

    Ore 20,00
    Buffet a cura di Slow Food Piana Fiorentina

    Ore 21,30
    Concerto
    - Donne di Giulianello/Marco Cignetti (Latina)
    - Collettivo folcloristico montano (S. Marcello P.se)
    - Coro degli Etruschi (Maremma)
    - Suonatori della Leggera (Val di Sieve)
    Ingresso gratuito


    Sabato 29 agosto
    Scandicci

    Ore 10-18
    Parlamento della Rete di Terra Madre Toscana

    Ore 21,30
    Rassegna di gruppi folk al Teatro del Pomario (Castello dell'Acciaiolo)
    Ingresso gratuito


    Domenica 30 agosto
    Scandicci


    Alle ore 15
    Passeggiata nelle vigne accompagnati dai Suonatori TERRA TERRA e merenda in Fattoria presso la Fattoria di San Michele a Torri sulle colline di
    Scandicci
    Ingresso gratuito

    Ore 20,00
    Bistrot del Mondo - Da Bobo all'Acciaiolo
    Cena toscana irlandese
    a cura di F. Cianchi e G. Masterson

    Ore 21,30
    Teatro del Pomario
    Musica irlandese con WHISKY TRAIL
    Danze a cura di Painting Steps
    Letture a cura di Maurizio Novigno
    Ingresso gratuito


    Si ringrazia Giancarlo Cuteruccio per il contributo artistico e tecnico
    all'allestimento e alla regia.

    Segreteria organizzativa: Laura Carpi Lapi
    Tel.: 3403360988
    E-mail: l.carpilapi@virgilio.it

    Si ringrazia per la collaborazione
    Fattoria San Michele a Torri




     
    229 Voti (Vota questa news )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questa News



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0