Non abbiamo staccato la spina

Il gruppo c'. La voglia di costruire il futuro solida.

Effettua il login
Rubriche
Non abbiamo staccato la spina
Il gruppo c'. La voglia di costruire il futuro solida.

31-01-10 Borgata Lesna - Non giocata

Quando giovedi ho chiarito alla squadra che era giunto il momento di un nuovo protagonismo non ero contento. L'immagine pulita di questi sei anni andava rinverdita con una presa di responsabilità collettiva che chiarisse a tutti i termini entro i quali gradiamo il tifo, anche quello più acceso. Il campo gelato e coperto di neve che impediva la visione delle linee di gioco ha fatto rinviare la partita. I nostri giocatori si erano gia riscaldati e i tifosi stavano affluendo. Amici e fidanzate si ritrovavano per la prima volta al lancia nel 2010. Mentre al bar nando, paolo e io chiaccheravamo con aldo e livio che erano venuti a conoscerci, sulle porte del lancia si è svolta una chiaccherata tra giocatori e tifosi. Credo sia stata positiva e mi ha tolto le preoccupazioni del giovedi. Ho letto negli occhi dei nostri giocatori la consapevolezza e la capacità di difendere il proprio giocare a pallone. Generazioni diverse, di quartieri diversi, hanno cominciato a chiarire pubblicamente l'idea comune a tutti noi. Questo credo sia stato il più grande successo che abbiamo raggiunto in questi anni. Più pesante assai di tante luminose vittorie che, ci stiamo accorgendo, non sono passate come un pomeriggio isolato e radioso ma possono costituire la premessa profonda, di testa, di cuore, di gambe, di un gruppo che sta costruendo il proprio futuro calcistico. Grazie di questa strana domenica che mai avrei potuto immaginare. Al borgata lesna e alla partita oggi non giocata penseremo quando verrà. Martedi e giovedi giocheremo cercando di diventare più forti e regalare a noi stessi e ai nostri tifosi esperienze, emozioni, momenti di vita ancora più belli.

24-01-10  Auxilium Valdocco

La vittoria del Valdocco è meritata. Hanno iniziato meglio di noi ma al momento in cui abbiamo segnato il goal dell' 1 a 2 eravamo padroni del campo, avendone di più da un punto di vista fisico. Siamo rimasti in 10 per un espulsione di nervosismo e pur se non abbiamo abbassato la guardia abbiamo dovuto cedere alla forza degli avversari. Una bella partita, arbitrata bene e che noi avremmo potuto giocare meglio. La tenuta morale del gruppo c' è stata dopo un tremendo autunno. Stanno lievitando i rendimenti di giocatori importanti e l'asse centrale difensivo ha tenuto benissimo. La presenza dei tifosi è stata opinabile ma il secondo campionato inizia sicuramente meglio del primo. Oggi al termine della partita parlavamo di errori di calcio, e non è poca cosa. Dobbiamo superare la nostra inesperienza con maggior applicazione, sacrificio e umiltà. Gia molti stanno pensando alla prossima finale.



Scritto da nanus
Commenti
Non ci sono commenti a questo articolo.
Per poter scrivere un commento necessario essere registrati ed effettuare il login
Powered by BitCharge
Strumenti
Stampa articolo
Invia articolo