Dal Carrara al Rapid

Dopo la salvezza cominciamo a costruire la stagione successiva

Effettua il login
Rubriche
Dal Carrara al Rapid
Dopo la salvezza cominciamo a costruire la stagione successiva

25-04-10

Chiudiamo con una prestazione professionale un campionato difficilissimo e concluso a 32 punti. Stiamo a reti bianche in casa del rapid , primo in classifica, fino al 60'. Ci difendiamo con ordine ed efficacia nel primo tempo. L'infame sintetico non invoglia senz'altro ma siamo attenti e precisi. Nelle condizioni odierne era impossibile pretendere di più. Finiamo sconfitti per goals in mischia su calcio da fermo a riprova di una rilassatezza del secondo tempo che non potevamo permetterci. Neanche un'ammonito in questa partita e nessun espulso in queste ultime cinque  partite sono la testimonianza che la testa è rimasta sul collo anche in presenza di situazioni in cui le energie spese da qualcuno sono state centellinate. Ottima oggi la difesa, con ivo e alessandro su tutti.  Dopo la doccia il clima era rilassato e costruttivo. Abbiamo scampato quest'anno pericoli il cui solo avvicinarsi  avrebbe distrutto molti. Arriviamo sereni alla fine e la spinta al morale di ognuno che arriva e arrivera da una stagione come questa è propellente amaro da digerire ma inestimabile per esplosività. Sappiamo cosa dobbiamo correggere, dove dobbiamo migliorare. In questi mesi non interrompiamo la costruzione di una squadra ancora più forte.

18-04-10

Festeggiamo insieme a Franco Crocetti la salvezza raggiunta con una bella e chiara vittoria. Tre goal negli ultimi venti minuti ci permettono un lungo, sereno e caldo applauso al nostro Presidente Onorario che in mezzo al campo del lancia riceve la dedica di questo difficile, vincente, campionato. MIky, e due volte giacomo, mettono la firma su una partita cui tutti hanno dimostrato di tenere. Dopo tre sonore sconfitte segnamo oggi un grande passo avanti, un viatico importantissimo per il futuro: la palla spesso ha viaggiato a terra e davanti si sono rivisti gli sprazzi di personalità che da mesi non ci potevamo permettere. Il nostro portiere, cui siamo grati, non ha ricevuto palloni pericolosi mentre spesso abbiamo cercato la conclusione dalla distanza e lo sfondamento sulle fasce. La partita è stata professionale, seria e bella. Le esultanze di miky e di giacomo sono state ancora più belle. I 14 scesi in campo oggi e tutti gli altri, che erano presenti  per sostenere i compagni, hanno oggi dimostrato di essere vivi e di poter aver un futuro. Gli ex giocatori dell'Under 16 che erano presenti in grande numero hanno visto i loro "eredi". Il 18 Aprile del 2010 abbiamo scritto una fondamentale pagina di partenza. Sono sempre più convinto di quanto ho scritto in "Sogni e rozze, concrete, realtà". Tanto di cappello ai 14 di oggi.

11-04-10

Giochiamo una pessima partita che di certo non ci fa passare una bella domenica di sport  Siamo battuti con un risultato tennistico da una squadra che era, a mio avviso, alla nostra portata. Un brutto incidente automobilistico capitato  a stefano a un ora dalla partita non costituisce alcun alibi. Troppa è stata la mancanza di professionalità e di amor proprio. Sarebbe impietoso entrare nel dettaglio tecnico ed è meglio constatare che chi oggi ha  fatto il suo è una garanzia per il futuro. La difesa si conferma il reparto più maturo e alcuni singoli diventano giocatori veri proprio in una partita cosi infausta. Il comportamento disciplinare è stato ottimo. Certi individualismi e malcostumi che aleggiavano da tempo sono ora palesi. Chi si vorrà tirare su le maniche sa in che direzione andare.

31-03-10

Ho ringraziato orgoglioso i nostri ragazzi per la maturità umana e per il coraggio palesato nel secondo tempo finito senza reti. Dopo un goal iniziale di roby su assist da centrocampo c'era stato un quarto d'ora annichilente che aveva visto arrivare i nostri avversari a farci quattro goal. Il Vianney ha palesato  ottime trame d'attacco, un gioco rasoterra senza fronzoli e capacità di conclusione ottime. Noi abbiamo avuto il coraggio di provarci, l'incapacità di cogliere l'occasione, la grande tenacia nel crescere di rendimento minuto dopo minuto. Molti hanno fatto la partita migliore del 2010 e come si era indirizzata la partita non era assolutamente scontato. E' molto più importante per il nostro futuro questa sonora sconfitta di  vittorie ottenute solo grazie al  carattere, che sappiamo di avere, ma senza i necessari sforzi per elevare il nostro gioco. Abbiamo giocato anche noi un certo numero di azioni rasoterra e a due tocchi, la varietà delle conclusioni avrebbero meritato il raddoppio, alcuni singoli stanno raggiungendo livelli pregevoli, i 13 scesi in campo hanno palesato grande equilibrio e sportività. Tutti ora possono confrontarsi con l' invito all'impegno e al lavoro per crescere ancora.  Quando due anni fa giocammo contro il Tricolore ci confrontammo su questi livelli con una partita magica che termino in pareggio; oggi il pareggio del secondo tempo è stato assai terrestre e  poco bello ma assai più importante come punto di paragone e di partenza. Si confermano nella notturna al vianney le migliori prospettive che si sono materializzate dopo l'ottima salvezza.

28-03-10

Perdiamo in modo netto da un Carrara che affrontiamo solo a sprazzi come avremmo dovuto. Un goal nel primo tempo, un rigore dubbio al 70 e la partita assume il risultato giusto.  Quando siamo stati compatti e precisi abbiamo creato qualche piccolo problema ai nostri avversari, quando sono affiorati alcuni personal hanno giustamente prevalso. Abbiamo perso il gioco sulle fasce dove invece avremmo potuto essere assai pericolosi. Inizia il lungo percorso di questi prossimi 15 mesi e comunque le indicazioni che emergono da questa partita, anche se non sono delle novità, e forse proprio per questo, sono assai chiare e leggibili. Non è distante il livello di vertice della 2 categoria così come non è distante la regressione a livelli di gioco amatoriali. La nostra fame, il nostro senso della sfida, la nostra volontà di futuro, vengono rimessi in discussione. Personalemnte sono contento, complessivamente, delle indicazioni raccolte. Avremmo potuto fare molto peggio e con comportamenti sbagliati. Siamo usciti invece a testa alta anche se la mancanza di felicità, e la mancanza di applausi, sono la misura più netta di questa partita. Il 3-0 di oggi è un'ottimo punto di partenza perchè nessuna sbroccata è stata così evidente da compromettere l'immagine della squadra.  Se ci convinciamo in fretta che siamo all'inizio di una nuova stagione e di una nuova fase bene interpreteremo queste prossime partite.



Scritto da nanus
Commenti
Non ci sono commenti a questo articolo.
Per poter scrivere un commento necessario essere registrati ed effettuare il login
Powered by BitCharge
Strumenti
Stampa articolo
Invia articolo