Cuore di Umberto Saba

La poesia che pu accostarsi, secondo l'autore, alle 5 poesie sul gioco del calcio

Effettua il login
Rubriche
Cuore di Umberto Saba
La poesia che pu accostarsi, secondo l'autore, alle 5 poesie sul gioco del calcio

Cuore

Cuore serrato come in una morsa,

mio triste cuore,

rallegrati di quest'ultima corsa

contro il dolore.

Quale angoscia non hai viva abbracciata

vivo restando?

Una piccola cosa ti è bastata,

di quando in quando.

(U.Saba, 1934)

Nella " Storia e cronistoria del Canzoniere" Saba stesso dice : " Le Cinque poesie si intitolano Squadra paesana, Tre momenti, Tredicesima partita, Fanciulli allo stadio e Goal. Anche la poesia seguente (Cuore) benchè collocata fuori dal piccolo gruppo, ne fa, in qualchemodo, parte. (..) Un'eco delle Cinque poesie permane nella lirica che segue , e si intitola Cuore. (..)  Sebbene assuma, nella poesia, un significato più vasto. l'immagine dell' "ultima corsa" è presa in parte dal gioco del calcio, dall'affannoso correre in su e in giù dei calciatori coi quali il poeta si era, come il resto del pubblico, identificato. (...) La piccola cosa erano, questa volta, le partite di calcio che, per qualche tempo, lo avevano consolato. La breve lirica (composta dalle due strofette che abbiamo riportato interamente) è l'esatta pittura dell'anima di Saba, angosciata al fondo, ma paga a piccole cose e , da quelle,facilmente indotta ad accettare la vita. E' la storia  del "pessimismo" e dell' "ottimismo" di Saba, la storia, in otto versi, della sua vita e della sua poesia"

Per inquadrare il periodo, 1934, vale la pena citare le paroledi Massimo Bontempelli ricavate dal suo Discorso ai Littoriali e risampate col titolo Significato dello sport:

Mussolini (..) ha insegnato la strada: così nasce il Fascismo Il fascismo ha preso in pugno l'Italia, e la sua opera fondamentale è stata. è, spingere di continuo al massimo rendimento, mantenere di continuo ne più efficiente equilibrio quel senso energico della vita, quel feticismo dell'azione, che l'educazione timida dell'anteguerra aveva sopito, che la guerra aveva riacceso. Massimo tra gli strumenti di questa educazione, l'educazione sportiva.

VAI ALL'ALBUM SU UMBERTO SABA

Citazioni tratte da: Il calcio è poesia - A cura di Luigi Surdich e Aberto Brambilla . Genova, 2006, Ed. il melangolo, ISBN 88-7018-606-7



Scritto da nanus
Commenti
Non ci sono commenti a questo articolo.
Per poter scrivere un commento necessario essere registrati ed effettuare il login
Powered by BitCharge
Strumenti
Stampa articolo
Invia articolo